295 (per pregiudizialità civile) L’art. In questi casi si parla di sospensione impropria, perché la questione pregiudiziale da cui dipende la decisione della causa non è suscettibile, come in quella necessaria, di costituire un autonomo oggetto di accertamento. La sospensione del processo è un istituto del diritto processuale civile italiano, del procedimento penale e del processo amministrativo. Il Caso.it, Sez. Se, peraltro, il rapporto pregiudiziale è stato definito con sentenza e questa è soggetta a impugnazione, il giudice può sospendere il processo (art. Per esempio quando è proposto regolamento di competenza o di giurisdizione davanti la Corte di cassazione, quando è stato ricusato il giudice adito, se è stata proposta querela di falso in appello o davanti al giudice di pace, se si verifica la rimessione alla Corte costituzionale affinché si pronunci sulla legittimità di una norma di legge o alla Corte di giustizia dell’Unione Europea per l’interpretazione di una norma comunitaria ecc. 211 disp. La sospensione è disposta dal giudice con ordinanza. Dispositivo dell'art. Contenuto di una sentenza o di un decreto penale di condanna irrevocabili. ), cioè dal momento in cui quest’ultimo è riassunto. 295 cod. La Corte ricorda infatti, che la sospensione necessaria del giudizio civile si attua quando l’azione in sede civile sia stata proposta dopo la costituzione di parte civile nel processo penale. Durante la sospensione non possono essere compiuti gli atti del processo.