Si segue ora la traccia a destra della forcella per ripido ma facile pendio di roccette e erba, fino a giungere alla croce di vetta (20 min dal passo ). Cimon della Bagozza dal canale nord-ovest e discesa dalla normale. Dalla cima del Cimone della Bagozza, il panorama è mozzafiato: Cima Mengol (m. 2.421) e Casse Larghe (m. 2.388) verso nord, la Concarena con Cima Bacchetta verso est, Cima Crap verso sud, le Alpi Orobie verso ovest. Inviato da Pietro Zucchinali. Pranzo: La Baracca. 2622 relazioni. Sulla destra del lago continua la traccia del sentiero 217 che da lì a poco incrocia, sulla destra, il sentiero che arriva dalla deviazione descritta sopra. Parcheggiata l'autovettura alla loc. Inserisci il tuo indirizzo e-mail per seguire questo blog e ricevere le notifiche per i nuovi articoli via e-mail. Passando alla meta della giornata, il Cimon della Bagozza era uno dei miei tarli. Il rocciatore che è in me ha sempre evitato l’idea di scalarlo a causa della qualità della … Canale Nord in rosso, Nord-Ovest in verde. Il Cimon della Bagozza è una montagna di 2407m appartenente al gruppo Camino-Concarena e divide la Val di Scalve (BG) dalla Val Camonica (BS). Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Twitter. 10 dicembre 2016. CIMON DELLA BAGOZZA (2407 m) Canale Nord - Ovest ACCESSO ... e salire in vetta dalla cresta sud o dalla via normale. di Escursionismo in I Fondi, Lombardia (Italia). In corrispondenza di questa struttura, parte la deviazione per il Laghetto di Campelli che vi consentirà di evitare un po’ di sterrato noioso. July 26, 2016 roby. Itinerario. Il y a deux abris le soutien à ceux qui souhaitent gravir la Cimon della Bagozza ou au moins près de ses murs nord. 1200 m circa – sviluppo compl. 12,7 Km circa – PD- 45° MAX Questo weekend eravamo in vena di canali e così ci è tornato in mente che c’era una cima orobica che non avevamo mai salito e su cui erano presenti dei canali: il Cimon della Bagozza . Attacco, Descrizione della via Da Schilpario (BG) imboccare la strada che sale al Passo del Vivione e raggiunto il rifugio Bagozza parcheggiare. Se non volete preoccupazioni, continuate sulla strada sterrata sino ad una roccia bianca con in cima una Madonnina. La discesa dalla via normale, sull’altrettanto bello e più facile canalone nord, permette di compiere un’elegante traversata della montagna. Alle 7:30 circa siamo alla base dei canali: il canale Nord-Ovest sulla destra (via di salita) e il canale della via normale sulla sinistra (via di discesa). 9069 relazioni. Quindi il consiglio che vi diamo è di mettervi in marcia verso le 7.00 in estate e, comunque, non oltre le 7.30. Al centro il Cimone della Bagozza: il Canale NO è quello a destra, il N o via normale a sinistra. Cimon del Latemar E' la cima più alta del gruppo e per raggiungere i suoi 2.842 metri è bene dividere il percorso in due tappe. Off. La strada in caso d’innevamento abbondante è chiusa in località Fondi (1300 m); in alternativa si può proseguire per i tornanti fino al rifugio Cimon della Bagozza (1600 m) sotto il … Il Cimon della Bagozza è una montagna di 2407m appartenente al gruppo Camino-Concarena e divide la Val di Scalve (BG) dalla Val Camonica (BS). 2290 m, 1,15 h). January 11, 2017 dany. Corvus's profile page on SummitPost.org : Climbing, hiking, mountaineering 6) Celoglosso (Coeloglossum viride) tra il Lago Campelli e il ghaione risalito dalla via normale al Cimone della Bagozza. Sulla linea di confine tra Bergamo e Brescia, il Cimon della Bagozza. Salita invernale al Cimone della Bagozza per il canale nord ovest. Il tratto per raggiungere il laghetto dura pochi minuti. Chi si è avventurato fin qui con il cane, metta in conto di doverlo aiutare nella progressione. Controllata rapida agli zaini, colazione da campioni a base di barrette e partiamo in direzione del Rifugio Cimon della Bagozza. Luca Castellani, Luca Ziliotti. Alle 7:30 circa siamo alla base dei canali: il canale Nord-Ovest sulla destra (via di salita) e il canale della via normale sulla sinistra (via di discesa). Attraversare il prato a destra (segnavia n. 117) passando tra due collinette, quindi in leggera discesa fino al laghetto di Campelli (q. La Vetta con omino della Cima dei Ladrinai. E niente, ieri quando mi sono ritrovata dinanzi agli occhi il Cimon della Bagozza, così imponente, selvaggio e dolomitico, sono rimasta a … Profilo Instagram La somiglianza sia petrografica che morfologica con le ben più note Dolomiti consente di parlare di Piccole Dolomiti Scalvine, una vera emergenza del Parco delle Orobie Bergamasche. Tempo con le soste: 6h 45′ (A/R) Dislivello: +/- 920 m Quota max raggiunta m.2407. Orario di Partenza estivo: il grosso dell’itinerario è esposto a nord, il che facilita la salita, in quanto prevalentemente in ombra sino alle 10.00-10.30, orario in cui comincia ad illuminarsi il Passo delle Ortiche. Proseguendo, incrocerete presto un ricovero per animali sulla sinistra. Inviato da Pietro Zucchinali. Panoramica Nord. Fondi, Schilpario (BG) (1.200 m slm circa) – Cimon della Bagozza (2.407 m slm) – dislivello compl. Una guglia di roccia dall’aspetto dolomitico che spicca tra le montagne che delimitano il lato sinistro della valle. Qualche giornata di brutto tempo mi permette di rimettere mano a salite archiviate! Seguire la mulattiera che parte a destra della strada principale fino ad un ampio prato pianeggiante con un roccione con statua della Madonna (25 min). In verità è un percorso molto bello nel bosco, semplicemente è da evitare nelle ore di maggiore affluenza. Lago di Barbellino artificiale Cascata della Val Cerviera Al primo cenno di nebbia tornate immediatamente indietro perchè la traccia del sentiero è appena percepibile. Telefono: 0346 56300 – 3493016270 Questa escursione estiva di 920 m di dislivello, è impegnativa ma non quanto si possa immaginare osservando la flebile traccia che serpenteggia lungo il ghiaione della via normale. Godetevi il panorama a 360°. Condividi :) ← Precedente; Luca Bridda. Canale Centrale di Scais, una facile salita quando in condizioni di buon innevamento e temperature ottimali, ma non da sottovalutare per la sua lunghezza, che termina a … ( Chiudi sessione /  Percorso Cimon della bagozza - via normale di alpinismo in I Fondi, Lombardia (Italia). La sveglia suona alle 4:30. 8) Sassifraga verde azzurro (Saxifraga caesia) sulle rocce che precedono il Passo dell’Ortica. Alcuni anni, la traccia è ben visibile, altri, come in questo 2020, è pericolosamente ingannevole, tale da spingere gli escursionisti verso il canalino di destra, molto ripido, molto instabile, con rovinose cadute di sassi potenzialmente gravi per gli escursionisti sottostanti. Distanza: 7,2 km 24020 Schilpario BG La pendenza non supera i 40° se non verso la parte finale. Il Cimon impassibile di fronte al mio gongolare mi saluta annuvolandosi e mostrandomi l’immensità del cazzo che gliene frega della mia gioia. Si risale il tratto finale più ripido e detritico fino a raggiungere il canale che scende dalla forcella del P.so dell’Ortica, facendo attenzione alle eventuali cadute di sassi dall’alto (q. loc. Off. La via è dedicata alla memoria di Angelino Panelli morto tragicamente il 9 luglio del 1932 mentre tentava di aprire una via sulla parete nord del Cimone della Bagozza. Via normale al Cimon della Bagozza. ( Chiudi sessione /  Mostra tutti gli articoli di La Susi. Relazione e foto su https://www.inmontagna.blog L’escursione prevede la traversata dal Bivacco Valzellazzo (inaugurato nel 2017) alla vetta e il rientro dal ghiaione della via normale, effettuando così un percorso ad anello. Val Baione) con cucina a gas, pentole, corrente elettrica e coperte. Val di Scalve: Passo di Valzellazzo e Bivacco don Giulio Corini (+/- 620 m), Trekking fluviale lungo il Trebbia tra bagni e relax, Alla scoperta della Valchiusella sull'antica via dei Cantoni (+/-230m), Val Brembana medioevale: da Cornello dei Tasso ad Oneta sull'antica via Mercatorum (+/-600m), Le Terre Ballerine di Montalto Dora (TO) - (+/- 370m), Orobie bergamasche: la Cima Blum (+/- 800 m), Alpi Orobie: il Rifugio e il Lago di Coca (BG) - (+/-1.200 m), La Bassa Val Chiusella: I Laghi di Alice e Meugliano (+/-400m), Pian dei Resinelli: da Ballabio al Rifugio Carlo Porta (+/- 850 m), Il Sentiero Rotary alla scoperta dei luoghi manzoniani (+620m/-530m), Triangolo Lariano: il Monte Palanzone (+/- 800m). croce di vetta sul Cimon della Bagozza. Si risale a zig-zag il ghiaione seguendo i segnavia e le varie svolte, restando a destra rispetto alla traccia diretta di discesa. Buona avventura e fateci sapere come è andata: Saluti dal Paradiso! La roccia calcarea crea un ambiente simil dolomitico con torri e guglie di roccia e molti canali che in inverno si prestano alla salita. 349.3016270 - 0346/56300) dove ci concediamo un meritato ristoro in compagnia del rifugista Silvio Visini. così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. Sudata la faticosa salita, meno impegnativa del previsto la discesa. Al termine di questo, per raggiungere il Passo delle Ortiche (m. 2.292), occorre superare un terzo tratto medio-impegnativo, costituito da facili roccette, dove occorre avere le mani libere. Estratto dalla cartina KOMPASS 104 Foppolo - Valle Seriana. Il tempo ha tenuto bene anche se nel pomeriggio nuvoloni hanno solcato il cielo. Fondamentali sono: Le roccette: si risale, come anticipato, il tratto più impegnativo, cioè quello del ghiaione. Alla fine del 417 ecco il p.so delle Ortiche, sovrastato dal Cimone della Bagozza. Dislivello in salita m.912 Quota max raggiunta m.2407 Tempo impiegato, A/R, escluse le soste h.4.15 Appena sotto al Rifugio Bagozza, una bacheca in legno riporta la mappa della zona. CIMON DELLA BAGOZZA (2407 m) – CANALE NORD OVEST Il consiglio che vi diamo è di partire prestissimo in modo da non incrociare nessuno. Utilizzate la traccia del ritorno (quella a sinistra) per salire in sicurezza. Inviato da Pietro Zucchinali. La Concarema, ricordiamolo, era anche uno dei due monti sacri dei camuni, insieme al Pizzo Badile Camuno. Cimon della Bagozza 2.407 metri. Ogni volta che si sale ai Campelli di Schilpario è impossibile non notare il Cimon della Bagozza. La via è dedicata alla memoria di Angelino Panelli morto tragicamente il 9 luglio del 1932 mentre tentava di aprire una via sulla parete nord del Cimone della Bagozza. Si arriva così al Passo delle Ortiche (m. 2.292) in 2h / 2h e 30′ a seconda del proprio passo. Inviato da Pietro Zucchinali. Il Rifugio Cimon della Bagozza è situato in Località Cimal Bosco Campelli a poca distanza dalla statale 294 che da Schilpario sale al Passo del Vivione. Ambiente grandioso e solitario nelle Retiche. Good views of the south face of the Marmolada from the summit. Il Cimon della Bagozza è una montagna di 2407m appartenente al gruppo Camino-Concarena e divide la Val di Scalve (BG) dalla Val Camonica (BS). Il rifugio, di proprietà e gestione private, è aperto tutto l'anno. Compagni. 8) Sassifraga verde azzurro (Saxifraga caesia) sulle rocce che precedono il Passo dell’Ortica. di Escursionismo in I Fondi, Lombardia (Italia). Cimon della Bagozza ; Chiese e Chiesette ... Buona visione della galleria fotografica sottostante effettuata durante l'escursione del 9 luglio 2012. il Cimon della Bagozza visto dal laghetto dei Campelli. 10/07/2016. Il versante che guarda a nord, scarica parecchio materiale durante l’anno, per cui non esiste un vero e proprio sentiero fisso nel tempo, tanto che non troverete nè bolli biancorossi nè ometti ed ogni anno la traccia a zig zag varia in funzione dell’accumulo o dello scarico. ... Cimon del Froppa: descrizione della via normale di salita a Cimon del Froppa nel gruppo Antelao Sorapis con … Alpinismo, Relazioni *** Clicca qui per stampare la relazione in *** + Read More. Off. Il livello del mare indica l'altezza media della superficie terrestre rispetto a quella del mare; il termine può assumere significati specifici a seconda del contesto in cui lo si utilizza. Cimon della Bagozza: descrizione della via normale di salita a Cimon della Bagozza nel gruppo Concarena con itinerario, tempi e difficoltà (relazione del 29/10/2006 di Gianluigi T. ) Cimon della Bagozza (x info tel. Anche in questo caso occorre molta cautela per non smuovere le pietre (controllate i movimenti del cane!). Tra la Val di Scalve (BG) e la valle di Lozio, breve ramo laterale della Val Camonica (BS), si sviluppa la dorsale calcareo-dolomitica triassica del Gruppo Camino-Concarena. La Cima Bacchetta (vista dal Cimon della Bagozza) con la linea di salita Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) Ne vale la pena! Percorso: andata e ritorno per lo stessosentiero Escursione sulla vetta del Cimon della Bagozza, l'imponente ed elegante vetta che domina la conca dei campelli. Per chi è indicata: ... Cimon del Latemar: descrizione della via normale di salita a Cimon del Latemar nel gruppo Latemar con itinerario, tempi e difficoltà (relazione del 16/09/1996 di ... REQUEST TO REMOVE Il Sito dei Pescatori di Primiero. Recuperati due scalatori, di 27 e 40 anni, dopo essere restati un’ora e mezza bloccati in parete a circa 100 metri dal Cimon della Bagozza. Questa è’ una zona ancora poco frequentata dal turismo di massa e quindi ancora abbastanza integra. SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI: Chi sono le Guide Alpine e gli Accompagnatori di Media Montagna, Proposte di trekking e scalate in montagna, Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna, Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna, Geo4map - Cinque Terre - Golfo della Spezia - n. 21, Cinque Terre - Golfo della Spezia - n. 21, Colleoni - La trasformazione delle nuvole, Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci, Alpi Orobie Over 2000 - Vol. Finendo nel difficile canalino di destra, abbiamo tardato molto l’arrivo al passo e siamo stati costretti a concludere il tratto impegnativo completamente al sole con 30° e non è stato piacevole. 23-mar-2019 - Esplora la bacheca "Scaring" di KK68 su Pinterest. Prima salita: ignoti. Parcheggiata l'autovettura alla loc. Posti Letto: 20 – Posti Pranzo: 35 – Posti Tavola Esterni: 25 – Posti Locale Invernale: 20, LA BARACCA 1 - Alessio Pezzotta. 10/07/2016. La roccia calcarea crea un ambiente simil dolomitico con torri e guglie di roccia e molti canali che in inverno si prestano alla salita. l’aveva arricchita con la variante Scandella (6a). Il sentiero parte proprio dalla bacheca in legno posta lungo la curva. La cima è separata dalla antistante Cima Mengol e Cimon della Bagozza dalla bella Val Baione, in cui si trova un attrezzatissimo bivacco (Biv. Proseguire dritto, attraversare le morene ormai colonizzate dalla vegetazione e, infine, un vallone di bosco rado che si conclude alla base del ghiaione. Giusto così. Lasciare l’auto vicino ad un bar ristorante in località Cimalbosco, a circa 8 km da Schilpario. ). Quota massima: 2.409 m Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Facebook. Un fantastico cornone incastonato nella bellissima valle scalvina, laddove le “perle” da infilare nella collana a colpi di ripide salite sono innumerevoli. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Google. Partendo presto al mattino, dovreste riuscire ad evitare le perturbazioni quotidiane tipiche dei pomeriggi scalvini. Alcuni passaggi su facili roccette sul canale, la difficoltà maggiore è rappresentata dai sassi instabili che richiedono attenzione. L’escursione prevede la traversata dal Bivacco Valzellazzo (inaugurato nel 2017) alla vetta e il rientro dal ghiaione della via normale, effettuando così un percorso ad anello con una panoramica mozzafiato sulla Val di Scalve. Siamo partiti dal Rifugio Cimone della Bagozza alle 7.45 e, comunque, non è stato sufficiente per sfruttare l’ombra. 089 • Cimon della Bagozza 090 • Cima Mengol 091 • Pizzo Camino CINQUE • BASSA VAL CAMONICA 092 • Monte Sossino 093 • Monte Largone 094 • Monte dei Matti ... seguendo a sinistra la via normale. Percorso Anello Passo Valzelazzo-Cimone della Bagozza-Lago di Campelli. Il messaggio è: non fatevi prendere dallo sconforto  prima del Passo perchè il più della fatica è fatto! Cliccare QUI, RIFUGIO CIMON DELLA BAGOZZA Ma alcuni aspetti non vanno sottovalutati per cui cercheremo di elencarvene qualcuno: Il ghiaione: dopo il primo tratto semplice e bucolico lungo la sterrata della splendida Conca dei Campelli, dopo aver attraversato la depressione del laghetto dei Campelli e le succesive antiche morene ormai colonizzate dalla vegetazione e, infine, il vallone di bosco rado, il tratto più impegnativo da affrontare è quello centrale, cioè dalla base del ghiaione al Passo delle Ortiche (m. 2.292), oltre il quale il sentiero è consolidato e di impegno medio. 1640 m), da cui seguire il sentiero a destra. Tutte le informazioni che trovate all'interno del blog sono frutto delle nostre esperienze personali, le relazioni, per quanto precise, possono contenere errori. Si possono ammirare panorami stupendi grazie anche alla notevole somiglianza alle ben più famose Dolomiti. Inviato da Pietro Zucchinali. Percorso Anello Passo Valzelazzo-Cimone della Bagozza-Lago di Campelli. Relazioni. 1° PARTE Scarica la traccia GPS e segui il percorso su una mappa. December 28, 2016 roby. Superate la deviazione per il M.te Gardena (1h e 30′) e, poco più avanti, per il Passo Valzellazzo (2h). PD (50°) 800 m (400 la via) 5 h (2 h la via) DISCESA Seguire la cresta NE e abbandonarla quasi subito scendendo sul vago canale a destra, seguito dalla via normale estiva. CIMON DELLA BAGOZZA, VIA NORMALE (m 2407) - Schilpario: NOVEMBRE: 08: ZUCCO DI SILEGGIO, CRESTA SUD (m 1373)- Mandello Lario: 22: GRIGNONE, VIA DEL NEVAIO (m 2410) - Esino Lario: DICEMBRE: 13: VAL DA FAIN (Svizzera, Engadina). Alla fine del 417 ecco il p.so delle Ortiche, sovrastato dal Cimone della Bagozza. Tempo impiegato, A/R, escluse le soste h.4.15. Una montagna è un rilievo della superficie terrestre che si estende sopra il terreno circostante in un'area limitata. 7) Iberidella grassa (Thlapsi rotundifolium) nel ghiaione risalito dalla via normale. Alpinismo, Relazioni. Vi diamo i tempi di percorrenza di due escursionisti normodotati con cane così vi sapete regolare: Meteo: siamo in ambito prealpino dove il calore della pianura può dare un’accentuata instabilità atmosferica. ATTENZIONE: in caso di neve la strada chiude in località Fondi (1200 m) e bisogna raggiungere la strada per il rifugio a piedi (40 min. Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso: Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Canale Nord in rosso, Nord-Ovest in verde. INFO TECNICHE. croce di vetta sul Cimon della Bagozza. Cimon del Latemar E' la cima più alta del gruppo e per raggiungere i suoi 2.842 metri è bene dividere il percorso in due tappe. 6) Celoglosso (Coeloglossum viride) tra il Lago Campelli e il ghaione risalito dalla via normale al Cimone della Bagozza. il Cimon della Bagozza visto dal laghetto dei Campelli. Occorre procedere con cautela ed esperienza per non provocare incidenti, mentenendosi il più possibile sulla sinistra del ghiaione. Attenzione: abbiamo lasciato anche la traccia del sentiero dell’andata dove abbiamo sbagliato direzione, dirigendoci verso il canalino di destra, in modo che sappiate dove NON ANDARE. Dovete mettere in conto anche le eventuali soste per permettere agli escursionisti che vi precedono di concludere i tratti di sfasciume con scarico di pietre. Prendere la strada che arriva fino al rifugio Cimon della Bagozza (1600 m) sotto il quale è possibile parcheggiare. Per ricevere la traccia GPS scrivete a oggiescoblog@gmail.com. Situato a 8 km dal centro abitato di Schilpario il rifugio è tappa di escursionisti esperti e non che giornalmente, d’estate e d’inverno, abbandonano la SS 294 per dirigersi verso il Passo dei Campelli e il Gruppo Cimon della Bagozza. Lasciato l’abitato di Schilpario (BG), si prosegue verso il Passo del Vivione lungo la provinciale 294, che diventa via via sempre più stretta e tortuosa, un susseguirsi di tornanti dove è difficile il passaggio di due automobili contemporaneamente, a cui si aggiungono le moto e i ciclisti. Good views of the south face of the Marmolada from the summit. Proprio in questo punto parte il sentiero 217 per il Laghetto. Bello il nostro primo Cimon della Bagozza ! Trattasi di una strada sterrata che attraversa la bella Conca dei Campelli. Da qui si apre uno stupendo panorama sulla sottostante Val Camonica con la Concarena, l’Adamello in lontananza e sulla Torre Nino alle spalle della forcella. La cima si trova nel gruppo della Concarena gruppo montuoso diviso tra Brescia e Bergamo. Una croce vi segnalerà l’arrivo sul Cimon della Bagozza (m. 2.409). stelle alpine al passo delle Ortiche. Cimalbosco (m. 1.550) –> sentiero 428 –> Pietra con la Madonnina –> deviazione per sentiero 417 –> Laghetto di Campelli ** (m. 1.680) –> Passo delle Ortiche (m. 2292) –> Cimone della Bagozza (m. 2.409), ** E’ possibile arrivare al Laghetto dei Campelli lungo una deviazione che evita il tratto sulla sterrata ma richiedeteci la traccia GPS per non perdervi (non c’è segnaletica se non alcuni bolli biancorossi). Si procede, quindi, sulla destra lungo una costa erbosa con facili roccette in 20′. Sommalbosco, sulla strada che da Schilpario sale al Passo del Vivione nei pressi del Rif. La flebile traccia del sentiero che attraversa il ghiaione è ben visibile a occhio nudo. Condividi :) ← Precedente; Luca Bridda. Loc. Sul Geoportale del CAI di Bergamo è possibile verificare il profilo altimetrico ed aprire e scaricare la mappa di questo e di altri sentieri orobici. Registra i tuoi spostamenti con l'app, carica il percorso e condividilo con la community. Dal Passo delle Ortiche alla cima: è incredibile come la morfologia cambi completamente ed il sentiero divenga di impegno medio. Pagina Facebook Cellulare +39 328 301 6639, Milanese di nascita, classe 1973, una laurea in geologia inutilizzata, militanza politica e volontariato civico e sociale alle spalle, un'esperienza biennale come guida per un'associazione di trekking, per vivere ora mi occupo a tempo pieno di eventi congressuali. Ed oltre, il lontano Bernina verso nord ovest e il lontano gruppo dell’Adamello verso nord est. Bella ascensione, con neve ottima in una giornata splendida con i soliti Cani....ovviamente sciolti! Data Uscita. 7) Iberidella grassa (Thlapsi rotundifolium) nel ghiaione risalito dalla via normale. Val Baione) con cucina a gas, pentole, corrente elettrica e coperte. Bella ascensione, con neve ottima in una giornata splendida con i soliti Cani....ovviamente sciolti! Panorama completo a 360° sulle Orobie e il gruppo dell’Adamello nonchè sulla vicina Cima della Bacchetta. Controllata rapida agli zaini, colazione da campioni a base di barrette e partiamo in direzione del Rifugio Cimon della Bagozza. stelle alpine al passo delle Ortiche. Si risale poi con comodo sentiero a svolte lungo un pendio di ghiaie fino ad una zona di massi crollati e quindi all’inizio del ghiaione dove inizia la parte più faticosa del percorso (20 min). Cimon della Bagozza 2.407 metri. Proseguire cercando di mantenervi il più possibile sulla sinistra in modo da ridurre la pendenza ed evitare, soprattutto, il ripido, instabile canalino di destra. Domenica 10, sempre con Matu, decidiamo di tornare in Val di Scalve nella zona dei monti Campione e Campioncino saliti qualche mese fa.L’obiettivo e salire al Cimon della Bagozza dal canale Nord/est e poi scendere o dalla normale o da qualche altra valle lì vicino.Il canale è abbastanza ripido, ma la presenza delle peste di chi ci ha preceduto rendono la salita abbastanza facile e sicura. Prestate attenzione ai bolli biancorossi ed in caso di dubbio, ai bivi, mantenete la sinistra. L’escursione prevede la traversata dal Bivacco Valzellazzo (inaugurato nel 2017) alla vetta e il rientro dal ghiaione della via normale, effettuando così un percorso ad anello. CIMON DELLA BAGOZZA (2407 m) Canale Nord - Ovest ACCESSO ... e salire in vetta dalla cresta sud o dalla via normale. Salita canale nord ovest PD 2,30 ore Discesa canale nord F+ 2 ore. Dislivello 900 mt da Malga Lincino. Al Passo delle Ortiche (m. 2.292) il tracciato si normalizza e procede su una costa erbosa con facili roccette e rara esposizione in appena 20′. Scarica la traccia GPS e segui il percorso su una mappa. Le Refuge de Bagozza Cimon, situé le long de la ancien State Road 294 environ 8 km en amont Schilpario Cimalbosco en ville (Somalbosc, 1550 m), puis rejoint en voiture. Alla destra della bacheca, una palina segnaletica indica il sentiero 428 in direzione Passo Campelli (1h e 10′), Rifugio Campione (1h e 30′) e Cimone della Bagozza (2h e 30′) Seguitela. Salita canale nord ovest PD 2,30 ore Discesa canale nord F+ 2 ore. Dislivello 900 mt da Malga Lincino. La via normale di salita alla vetta è alla portata di escursionisti esperti, ... Il Rifugio Cimone della Bagozza, situato lungo la ex Strada Statale 294 circa 8 km a monte di Schilpario in località Cimalbosco (Somalbosc, 1550 m), e quindi raggiungibile in automobile. Spettacolare la prospettiva sulla Torre Nino (è stata battezzata col vezzeggiativo “Nino” del sottotenente Francesco Coppellotti, volontario degli alpini, caduto sul campo dell’onore nella zona di Tolmino il 4 novembre 1915).