A conti fatti, lo è davvero. Sognare di fare il bagno con acqua fredda, chiara e trasparente è un annuncio di una salute migliore e se quest’acqua proviene dal mare, sarà molto meglio. Anche la sessualità di coppia spesso ne risente. Le tradizioni popolari sono... Settembre è arrivato, è tempo di tornare a scuola o di affrontare l’inizio di un nuovo ciclo scolastico. Non poter essere mamma alcune donne la vedono come una condanna senza possibilità di appello e capisco benissimo come si possano sentire. per la chiesa cattolica avere un figlio è UN DONO NON UN DIRITTO. Io sono una di loro, anche se la speranza non mi ha ancora abbandonato. Tutti sanno ciò che ho passato, ma c'è sempre chi mi chiede quando avrò un figlio! La sofferenza e l’angoscia che provate altera anche il vostro modo di pensare al vostro futuro, alla vita di coppia, a voi stesse, potreste arrivare a sentirvi “come un ramo secco” oppure “inaridite” o ancora in un vicolo stretto in cui l’unico barlume di luce è costituito dalla fecondazione assistita, Può diventare difficile anche frequentare amiche/coppie che rimangono incinte, Per alcune di voi ogni nuova nascita nell’entourage amicale può esser vissuta come un rimarcare sia la mancanza della capacità di procreare, che del figlio tanto desiderato. Ti abbraccio. Assomiglierà a te o al papà? Ricordati che tuo figlio si sentirà probabilmente un po' confuso e molto nervoso. "Aborto spontaneo" dicono i medici. A volte sui forum, vedo discussioni che si intitolano "foto di bambini" e genitori si incantano a vedere i bambini. Voler creare una famiglia rimane una delle priorità degli italiani, nonostante le difficoltà crescenti a cui sono costretti a far fronte, nonostante i... Lasciati sorprendere da marmocchio.it, il portale  giovane e frizzante per aiutare mamma e papà 2.0; concepito e scritto da giovani genitori come te, con l’aiuto e le consulenze di esperti in materia medica e scientifica. ... Così, accade questo: un uomo e una donna provano ad avere un bambino, non ci riescono, stringono i denti e si rivolgono al medico. Il mio Francesco il 6 marzo festeggerà il suo primo compleanno, ma non potrò abbracciarlo. La mia è la storia di tante: io e mio marito decidiamo di avere un figlio, ma dopo infiniti accertamenti, inizia l'incubo sterilità con visite ed esami di ogni genere. Io ne volevo aprire una chiamata "foto di bambini", e dentro mettere tutti vecchi, e dire "beh, sono bambini. Io sono una di loro, anche se la speranza non mi ha ancora abbandonato. Come da titolo, ho bisogno di sapere per favore come poter andare avanti accettando questo fatto. ... (o della coppia) come una sorta di punizione del destino. Una nuova relazione genitori-figli. cmq qui non si tratta di istinto materno. Per vostro figlio sarà il primo giorno di scuola elementare? Grazie per aver scritto quell'articolo, immagino che non dev'essere stato facile: mi ha dato la possibilità di riflettere. Bisogna avere ben chiaro il fatto che se il processo anteriore di sofferenza non viene superato in maniera adeguata e non si prende coscienza dell’idea che non si possono avere figli, è possibile che la situazione degeneri e sfoci in depressione. Da oggi, finalmente, so dove l'ho lasciato. Ci sono milioni di variabili che ti portano a non avere figli, volontarie o involontarie che siano. Io sono rimasta incinta tre mesi fa. Non riesco ad avere figli. Metti in pratica i seguenti passaggi nella tua vita di tutti i giorni: Invece di pensare a come sarebbe o dovrebbe essere la tua vita, concentrati su quello che hai e che puoi ancora ottenere. Adotta i seguenti comportamenti nella tua quotidianità: Invece di pensare a come sarebbe o dovrebbe essere la tua vita, concentrati su quello che hai e ancora puoi ottenere. Gentile vicedirettrice, qualche giorno fa mi trovavo in una sala d'attesa e casualmente sfogliavo Donna Moderna, quando il suo articolo ha catturato la mia attenzione: è stato come se qualcuno avesse trasferito su carta quelli che sono i miei pensieri più intimi, i sentimenti e le emozioni riguardo a un dolore e a una pena che, come lei potrà capire, sono dentro la mia anima. Tutto è cominciato da un suo editoriale apparso sul n. 4 di Donna Moderna: "Il posto del mio bambino". ma io mi chiedo ...se capitasse a voi sareste così ottuse da rinunciare ad essere madri perchè "Dio ha voluto cosi??" Ciao a tutte, è il mio primo post qui, scrivo perché spero di trovare qualcuna che abbia avuto esperienze simili per imparare insieme a gestire una realtà tanto difficile: quella di non poter avere figli. È piccolo piccolo e sta chiuso nel mio cuore". Il desiderio irrealizzato di un figlio viene vissuto come un potenziale lutto ed ha bisogno di tempo per essere elaborato. Ma questa felicità è durata poco perché al terzo mese mi hanno detto che il bambino aveva un'ernia diaframmatica: il rischio che non ce l'avrebbe fatta era altissimo. Io sento un vuoto ed un fallimento. Purtroppo non sono mai arrivati" scrive il vicedirettore Susanna Barbaglia. Spesso le donne tendono a sentirsi eccessivamente responsabili dell’infertilità di coppia e a sentirsi particolarmente in colpa anche quando le cause non sono conosciute o sono legate a problematiche fisiche di entrambi. Abbiamo chiesto a due donne, regolarmente sposate da anni, perché hanno deciso di non avere figli. Per gli uomini però scoprire di essere sterili o infertili può costituire un momento di grossa crisi individuale ed essere fonte di notevole stress. Imposta il dialogo affinché sia aperto e possiate condividere pensieri, fare domande e affrontare le preoccupazioni. Dover accettare di non avere figli comporta stati d’animo angosciosi nelle donne. Meno del cinque per cento degli aspiranti genitori la considera un'alternativa. Ecco le più significative tra le tantissime lettere e e-mail arrivate. Condivido, purtroppo, perfettamente le sue parole perché anch'io tengo il mio bambino piccolo piccolo che si chiama Leonardo dentro il mio cuore. A me sembra che nessuno pensa che i figli diventerannoo vecchi e moriranno. Ai bambini piaccio Dove si trova oggi l’amore con la “a” maiuscola? Rabbia verso chi le guarda con pietà. Poi, a 8 settimane, un raschiamento e tutto si ferma. Ma la serenità che emerge dal tuo racconto è così palpabile che sei riuscita a regalarmi un sorriso parlando di un argomento che di solito soffoco nelle lacrime. Per entrambi questo è un periodo in cui lo stress emotivo e le tensioni emotive possono portare all’emergere di difficoltà e sintomi sia di tipo ansioso che di tipo depressivo. Cara Susanna, complimenti per il coraggio: so che dev'essercene voluto tanto. Ho ripensato alla mia bambina che non ha mai avuto un nome, ma è sempre stata nei miei desideri. Dopo tante crisi, ho capito che nella vita a tutto c'è un perché: mio figlio, per uno scherzo del destino, è stato partorito da un'altra donna. Spese mensili per un neonato: come affrontarle, potrete vivere un periodo in cui la vostra autostima vi sembra fortemente compromessa, è possibile che abbiate la tendenza a colpevolizzarvi, a rimuginare, è possibile che possiate avere difficoltà a parlare del problema che spesso rimane un segreto della coppia o da condividere con pochi intimi. Ma ora il mio bimbo non c'è più! Ma ci siamo mai chiesti perchè si usa la zucca ad Halloween intagliata e trasformata in lume? Lo ha fatto in un recente editoriale il vicedirettore di Donna Moderna. Forse è troppo presto per fare dei bilanci, ma secondo me non c'è molta differenza con un bambino biologicamente tuo: l'amore supera tutto. Ma tra i due la donna può vivere una situazione di maggiore sofferenza. Questo dramma oggi riguarda il 20 per cento delle coppie. ha sicuramente avuto qualche problema. Spesso mi accorgo che non è così chiaro come concetto eppure ignorarlo può impedirti di avere un buon rapporto con te stessa e di essere per i tuoi figli quell’esempio che anche tu avresti voluto avere da bambina. Cerca di non giudicare e accusare, anche se l'argomento ti mette a disagio. Stati d’animo e pressioni, anche sociali, che abbiamo analizzato con la psicologa Francesca Camisa. Gentile vicedirettore, anch'io, come lei, ho in mente il volto della mia bambina, Giulia. Ascoltando i miei figli ho compreso Nella maggior parte dei casi: In  questo delicato momento di transizione è consigliabile avere uno spazio di supporto psicologico da parte di uno psicologo specializzato in psicologia clinica perinatale e infertilità/PMA per aiutarvi ad elaborare il dolore, ad affrontare la frustrazione e le difficoltà emotive e relazionali e di coppia che questa situazione porta con sé. Gentile signora Barbaglia, difficilmente potrò diventare padre anche se l'età e le condizioni di salute me lo consentirebbero. Veniamo prese in giro, trattate da malate e compatite. Quando i figli non arrivano: aspetti psicologici della sterilità. Il mio bambino si chiama Tommaso. Mia figlia, mai nata, si chiama Gaia. Il posto del mio bambino è nel cuore, là dove c'è la mia, di figlia. 9 gennaio 2013 - Francesca Broccoli ... Sono alcune delle sfumature del più vasto e caotico senso di dolore e di crisi che pervade chi vive l'esperienza di non poter avere un bambino naturalmente. Sta per... Quando stai per avere un figlio le domande non mancano di certo: quante notti passerai insonne? Non riesco più a pensare positivo, ho poca fiducia in tutto e vorrei sforzarmi a pensare ad una vita senza figli ma non ci riesco., mi riempio di odio e risentimento per quelle che conosco che di figli ne hanno già o ne stanno per avere. Ce ne stiamo stipati in un corridoio di due metri per tre, ad attendere che il nostro destino possa cambiare. Che si fa fatica a confessare. Ancora oggi in Italia le donne che scelgono di non avere figli e rinunciare alla maternità e cercano altrove la loro soddisfazione vengono additate come ciniche o perfino “incomplete”. Lei, cara Susanna, è una donna straordinaria e, mi creda, è anche una mamma fantastica. Mancano pochi giorni alla festa di Halloween, che oramai ha preso piede anche in Italia. Il marito fa il programmatore e lei dopo un esperienza negli asili nido e una come impiegata è attualmente disoccupata con il progetto di aprire una libreria. Condivido il mio dolore con te, Susanna, perché penso che il tuo sia un urlo sordo, una richiesta di attenzioni che desideri e che meriti. Daniela è sposata da 16 anni e vive in Lunigiana da 10 dopo una vita trascorsa Milano. Appartenevo anch'io alla categoria delle donne arrabbiate perché un bimbo non arriva. Molti tentano con la fecondazione assistita (50 mila cicli l'anno). flaviocannistra 25 Marzo 2013. Risultato: quasi una coppia su due (il 44 per cento) soffre per il sentimento di diversità che prova per l'impossibilità di avere un bambino, rivela un recentissimo rapporto del Censis. Grazie per le emozioni che mi ha dato. donne cattoliche:se scopriste di non poter avere figli lo accettereste davvero come "volere di Dio"? Raramente c'è chi ha il coraggio di confidarsi su un tema così delicato. I figli della pma nascono dall'amore immenso dei genitori che pur di stringerti tra le braccia sono disposti a tutto. Vorrei trovare la forza per ricostruire la mia vita fatta a pezzi. La cosa migliore che potete fare è insegnare ai figli ad accettare un no, a gestire la frustrazione e vedere quest’ultima come un sentimento che fa parte della vita. Dobbiamo inventarci un’altra forma di rispetto: rispettarli non solo come figli, ma come persone … Da donna che non poteva avere figli, non mi sono mai arresa. In Italia una coppia su cinque è sterile. io voglio avere figli ma non ho l'istinto materno, semplicemente perchè ancora non ho figli: l'istinto è una cosa che ti viene appena nasce il figlio, non prima! Accettare i consigli dei nostri figli ci mette in armonia col presente e ci permette di vivere senza frustrazioni legate a vecchie mentalità, che non possono restare tali perché comporterebbero il blocco dell’evoluzione e questa vita perderebbe il senso di esistere. Dopo tanta pazienza, ad agosto è arrivata una bambina. E non vogliamo sentirci anormali in un mondo in cui, se non puoi avere un figlio, sei tagliata fuori. Una donna, fin da piccola, guarda al suo futuro pensando ai bambini che un giorno avrà. Ma non so se avrò mai la forza e la lucidità di dichiararlo apertamente. Per non parlare delle mamme che ti guardano con pietà. Chi sceglie di non avere figli, invece, non ha alcun rimorso o rimpianto o impedimento. "Quel piccolino ora è un angelo in cielo". Quante parole si potrebbero scrivere sul desiderio, sull'attesa, sulla delusione di volere un bambino senza riuscire a concepirlo! Ho 36 anni, e voi direte che non sono poi così avanti con l’eta e che ancora ci sono speranze. Non poter avere figli: il supporto che cura Infertilità: i dati di una sofferenza. "Io non ho figli. Quando accade, si scatena il dibattito, come è successo con l'editoriale di Susanna. Ma solo nel cuore". Belen Rodriguez: "Farò altri due figli con Andrea Iannone", «Oggi perdono chi ha ucciso mio figlio Ciro Esposito», Credevo che ci saremmo sposati, ma dopo 9 anni lui mi ha lasciata, L'Infinito e il Presente, un ricordo della mamma colpita dall'Alzheimer, Il bimbo abbandonato: non giudichiamo quei genitori. Perchè non ci pensiamo mai? Molto spesso, infatti, l’uomo è colui che nella coppia cerca soluzioni concrete e pratiche, che permettano ad entrambi di non soffrire troppo. Per le donne, però, più degli uomini, la sofferenza può essere lacerante. Lo farò per loro, per noi: per tutte le mamme che un figlio ce l'hanno nel cuore e non in braccio. Sono cresciuta con un fratello, a cui ho sempre dato tutte le attenzioni di questo mondo. Non poter avere il bambino tanto desiderato è una mancanza dolorosa. Quando, per miracolo, sono rimasta incinta, ho provato la felicità vera. Desiderare un figlio che non arriva è uno delle situazioni più stressanti e difficili che ci possono essere nella vita di una coppia.Ma tra i due la donna può vivere una situazione di maggiore sofferenza. Desiderare un figlio che non arriva è uno delle situazioni più stressanti e difficili che ci possono essere nella vita di una coppia. Nessuna paura cari genitori. © 2021 Mondadori Media S.p.A. - riproduzione riservata - P.IVA 08009080964, Le storie di chi ha scelto il parto vaginale dopo un cesareo, Elena Santarelli: "Mio figlio Giacomo ha vinto la sua battaglia contro il tumore". Ho altri due figli, è vero, ma è lui che non c'è più. Continuo a tentare e ritentare, ma con le ultime prove ho preso talmente tante schifezze che dentro mi sento a tutti gli effetti un ormone. Poi un tumore cerebrale se l'è portato via. In qualche modo Gaia e il suo piccolo Niccolò sono fratelli: tutti e due frutto di un amore grande, speciale. Riuscirai a mettere bene il pannolino? Sono sicura che il suo bimbo, Niccolò, dal profondo del suo cuore continuerà ad amarla e proteggerla. Ho iniziato il percorso della fecondazione assistita, prima in Italia e dopo la legge 40 all'estero. Immagina il tuo futuro senza figli. Carissima Susanna, hai toccato le corde del cuore di tutte le donne che non hanno potuto avere figli. Io e mio marito abbiamo scelto di cercarlo. Ma non siamo donne a metà, valiamo una donna e mezzo! Sono andata avanti lo stesso, ho vissuto intensamente ogni istante della gravidanza ritenendomi fortunata per averla avuta.