In entrambi i casi è importante che essa venga regolarmente manutenuta per avere la certezza di un corretto funzionamento e durata nel tempo.Indice1 – La caldaia a gas: caratteristiche principali e tipologie2 – La caldaia non parte: quali sono le possibili cause?3 – Caldaia con display digitale: il controllo di ogni problema4 – Caldaie con blocco di sicurezza5 – Per concludere. Alle volte è il catodo ad essersi staccato dal becco del bruciatore, causando l’allontanamento della scintilla. In tal caso il problema potrebbe essere legato a una pressione non sufficiente. Se quindi è vero che in determinate tipologie di caldaia la mancanza della fiamma pilota non permette l’attivazione del bruciatore, è anche vero che in altri casi la fiamma pilota è ben funzionante ma il bruciatore comunque non parte. Va sottolineato che una volta riportata la pressione al valore normale, questa dovrebbe restare invariata. Grazie molto interessante e chiare le delucidazioni. Se la vostra caldaia Hermann Saunier Duval non si accende o non parte, la buona norma è richiedere l’assistenza di un tecnico che abbia le competenze per fronteggiare la situazione. Un altro elemento di particolare importanza è la fiamma pilota della caldaia. Perchè la caldaia va in Blocco? Per esempio quando vi è un reflusso dei gas di scarico all’interno della caldaia, una situazione dall’elevato rischio. Quando all’aprire dell’acqua calda non si accende la fiamma della caldaia, una delle possibili cause può essere proprio l’usura o un guasto al bruciatore. Il gas è aperto, la pressione è a circa 1,5 bar. Se manca il gas, in effetti, la caldaia non può funzionare, perché non può accendere la fiamma pilota necessaria per il suo corretto funzionamento. Se si vive in una zona in cui l’acqua è molto dura può essere invece conveniente optare per un addolcitore dell’acqua, da installare alla base dell’impianto idraulico generale oppure della sola caldaia. La prima, infatti, è a circuito chiuso: per i riscaldamenti, quindi, viene utilizzata sempre la stessa acqua. Avvertimi via email alla pubblicazione di un nuovo articolo. Se la scheda madre funziona ed impone il blocco del sistema, questo potrebbe avvenire per diverse ragioni di sicurezza. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. In alcuni modelli di caldaie, per far accendere il bruciatore è necessaria la fiamma pilota e la sua assenza blocca la partenza. Il sito partecipa a programmi di affiliazione come il Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che permette ai siti web di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. In alcuni modelli di caldaia, ad esempio, per poter far accendere il bruciatore è prima necessario operare con la fiamma pilota. Nonostante le tecnologie differenti, i principali componenti che caratterizzano le tre tipologie di caldaie sono molto simili, per cui anche in caso di guasto gli elementi che vanno controllati sono quasi sempre gli stessi. Un problema molto diffuso è quello della fiamma che anche se si accende, non resta regolare e si spegne. Il tecnico specializzato può comprendere rapidamente quale sia la natura del problema ed … La valvola del gas è collegata alla centralina elettrica dalla quale arriva l’impulso per l’apertura o per la chiusura. Tra i diversi elementi che portano all’attivazione del blocco automatico alcuni sono di tipo elettrico (ad esempio un’erronea comunicazione tra le sonde e la scheda elettrica) ma la maggior parte è di tipo meccanico. Le cause per cui la fiamma pilota della caldaia non si accende possono riguardare malfunzionamenti di vari elementi come: la termocoppia che non funziona più correttamente e va regolata o sostituita; il bruciatore da pulire o sostituire; la caldaia è vecchia e va sostituita. Per legge, oggi le caldaie sono soggette a regolare revisione. Si tratta di un’impostazione che permette di rilevare la presenza di problemi e di disattivare la caldaia stessa per evitare che un piccolo problema degeneri. Nei modelli dotati di batterie, invece, la discontinuità di attivazione della caldaia potrebbe essere giustificata da una batteria che sta per esaurire il proprio funzionamento. Avvertimi via email in caso di risposte al mio commento. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni "Leggi di più". Alcuni modelli di caldaie, soprattutto quelle di ultima generazione, dispongono anche di un blocco di sicurezza. © Tutti i diritti riservati - casinamia.com all right reserved - - Casina Mia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione commerciale. Accatastamento C2: ecco tutto quello che dovete sapere a riguardo. Probabilmente se non siete proprio avvezzi all’argomento non sapete neanche dell’esistenza della fiamma pilota della caldaia. Si potrebbe infatti essere verificato un problema maggiore, come una perdita, che non permette alla caldaia di mantenere la pressione necessaria per il corretto funzionamento. Problema Caldaia: non si accende la fiamma Può capitare che nella caldaia non si accende la fiamma, sebbe è possibile che l’utente non riesca a identificare subito questa anomalia. Casina Mia e' il portale dedicato al mondo della casa. come faccio a spegnerla? Aggiornato il 24 Novembre 2020 da Luigi Raimondi. Risparmieresti dei soldi, e riuscendo nella missione avresti immediatamente una caldaia di nuovo funzionante. Per ogni problema c’è sempre una soluzione e un buon tecnico può aiutarvi a eliminare definitivamente la causa per cui la vostra caldaia non si accende. Ciao a tutti. La situazione del cliente non era, fortunatamente, troppo grave e non ha comportato la sostituzione di nessun pezzo. Il blocco di sicurezza della caldaia può attivarsi in diverse situazioni che dipendono anche dal modello e dal marchio. In inverno la caldaia è un componente fondamentale per le nostre case, da essa, infatti, dipendono sia il riscaldamento dei termosifoni che la fornitura di acqua calda. A seconda del brand e del modello della caldaia, i codici di errore sono differenti per cui sarà necessario controllare sul manuale d’uso quale sia il problema specifico. Si tratta di un problema grave la cui soluzione deve essere affidata a un tecnico inviato dalla casa di produzione della caldaia stessa che potrà così procedere a una pulizia o a una sostituzione della valvola in questione. Nonostante la semplicità con cui la caldaia viene messa in funzione, ossia aprendo il rubinetto dell’acqua calda o accendendo il riscaldamento, questo elettrodomestico è tuttavia complesso nella sua progettazione. Inoltre, come si vedrà più avanti, questo tipo di caldaia è caratterizzato dalla presenza di un display sul quale vengono riportate una serie di informazioni relative al problema che viene riscontrato dalla scheda elettrica. Il codice di errore viene comunicato dalla scheda elettrica e apparirà sul display come codice numerico. Altre anomalie ce bloccano la fiamma In caso di bassa pressione il primo elemento distintivo è quello di una minore prestazione della caldaia. Quando il deposito di calcare è ancora basso, basterà contattare un tecnico che procederà con un lavaggio chimico: si tratta di immettere in circolo una serie di elementi leggermente acidi che portano allo scioglimento del calcare e alla completa pulizia di scambiatore, filtri e raccordi. Le moderne caldaie, sia quelle a camera aperta e chiusa che quelle a condensazione, sono dotate di un display digitale e pulsantiera tramite la quale poter impostare una serie di parametri, come la temperatura dell’acqua sanitaria, quella dei termosifoni, selezionare le modalità di stand-by quando si parte o ancora selezionare temperature Eco, ossia che assicurano un basso livello di emissioni di anidride carbonica. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Starà al tecnico comprendere le motivazioni che hanno portato al blocco e sostituire la parte danneggiata. Esso, infatti, si attiva non solo per un problema di accensione della fiamma, ma anche in caso di rilevamento di concentrazioni anomale di gas. Basti pensare che ad esso fanno riferimento due diversi impianti casalinghi, ossia quello idraulico e quello del gas. La fiamma caldaia si Spegne: Perchè? L’impianto di riscaldamento smette di funzionare, ed è letteralmente impossibile farsi una doccia calda. La valvola del gas, come già anticipato in precedenza, è l’elemento tramite il quale avviene l’alimentazione del gas al bruciatore. You have entered an incorrect email address! Caldaia Baxi non si accende la Fiamma. L’acqua che corre all’interno dei diversi elementi della caldaia, infatti, tende a depositare il calcare in maniera più o meno intensa a seconda della durezza stessa dell’acqua. Bruno ci indica alcune ause della mancata accensione della fiamma: Caldaia non si accende: fiamma pilota. Cos’è che impedisce alla fiamma di generarsi? Se una caldaia non si accende, ci troviamo davanti a un problema importante. Viene solitamente denominata anche piezoelettrico e un suo guasto può portare a problemi nell’accendere la caldaia. La caldaia va inoltre in blocco automatico in caso di corto-circuito o per scompensi delle temperature e delle pressioni. Oltre a permettere di visionare le impostazioni scelte, i display fungono anche da informatori sulla salute della caldaia, evidenziando il suo perfetto funzionamento o, viceversa, la presenza di problemi e anomalie. Il blocco viene attivato anche per garantire la massima sicurezza a quanti vivono nell’appartamento in cui è installata la caldaia. Learn how your comment data is processed. Il migliore scaldabagno elettrico a basso consumo. In questi casi, è necessario chiamare un tecnico, per evitare rischi. Acconsenti al trattamento e alla conservazione dei tuoi dati su questo sito. Inoltre, il blocco di sicurezza potrebbe anche attivarsi per via di un guasto del motore di espulsione del fumo, o a causa della rottura della pompa di circolazione dell’acqua. Esistono altre potenziali cause che potrebbero portare al mancato funzionamento della caldaia. Trevigiano DOC, falegname di professione, padre di 2 splendidi bambini e da sempre appassionato di fai da te. A volte può accadere di averlo mosso inavvertitamente, lasciando premuto in corrispondenza dell'off e di non accorgersi di come sia semplice la ragione per cui non si accende la caldaia. Il gas viene convogliato da un elemento detto bruciatore e l’accensione della fiamma è attivata da una scintilla che viene a sua volta generata da una candeletta di accensione. Perché la caldaia Vaillant non si accende. Il gas, passando continuamente attraverso questa valvola, può rilasciare dello sporco che si deposita e, nel tempo, crea un’otturazione della valvola. Quando non si genera la fiamma sul bruciatore la vostra caldaia Ferroli apparirà in blocco: il cosa fare non prevede alcuna possibilità per voi perché occorre rivolgersi ad un nostro esperto. Il trasferimento del gas dai tubi alla caldaia viene regolato da una valvola che non solo permette l’accesso ma controlla anche la massima e minima potenza possibili. Ogni caldaia presenta un intervallo di pressione che dovrebbe essere sempre rispettato e che si aggira intorno a 1.5 bar. Godersi una stufa a pellet da qualche particolare soddisfazione che solo chi l’ha installata può dimostrarvi. Altri due elementi che possono causare il blocco della fiamma ossia dell’accensione della caldaia sono la valvola del gas e la candela di accensione. In tal caso, infatti, non si tratta di un guasto, ma solo di un problema di posizionamento della caldaia: basterà riavviare la caldaia per riaccendere la fiammella. La fiamma, infatti, viene alimentata da una miscela di gas e ossigeno derivante dall’aria dell’ambiente esterno. Pressioni troppo elevate, invece, possono portare la caldaia in blocco. I possibili motivi per cui la fiamma della tua caldaia non si accende Nella caldaia a gas, durante la fase relativa alla combustione, la fiamma si accende in quanto ha il compito di avviare il processo di riscaldamento dell’acqua. Per fare un esempio, alle volte la caldaia non si accende per via di uno scompenso dei livelli di pressione dell’acqua, quando succede questo, sempre per evitare rischi o danneggiamenti, la caldaia si ferma in quanto non in grado di gestire i suddetti scompensi, generalmente su livelli superiori ai 2 bar. Spero in una risposta da parte di un competente tecnico. Questo, infatti, riporterà un codice di errore, diverso per ogni tipo di problema che viene riscontrato. Basterà controllare sul manuale d’uso quale sia il rubinetto per la regolazione della stessa e procedere seguendo alla lettera quanto indicato per incrementare o abbassare i valori di pressione. Il blocco di sicurezza è fondamentale per preservare il funzionamento di quei componenti che potrebbero venire compromessi da un utilizzo forzato della caldaia con anomalie di funzionamento. Per qualsiasi operazione, infatti, è necessario rivolgersi a un tecnico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Indicazioni e suggerimenti sulla fiamma pilota caldaia. Il piezoelettrico si rovina solitamente per via dell’usura o anche, come per la valvola del gas, a causa di sporcizia che si deposita con l’uso. Caldaia in blocco a causa di un’interruzione del gas Un’altra causa molto diffusa, slegata anch’essa dal dispositivo, è l’interruzione del gas. Si può ad esempio avere un blocco nella pompa di circolazione dell’acqua, oppure un problema nella giusta gestione degli scarichi dei gas. Si tratta di una fiamma posizionata all’interno del bruciatore e il cui stato permette di valutare se la caldaia sia accesa o meno. *. Chi ancora dispone di una vecchia caldaia può vedere la fiamma pilota sulla parte frontale della caldaia: le prime caldaie, infatti, non disponevano di aree di protezione e la fiamma era a vista. Le cause che possono portare a un cattivo funzionamento della caldaia e quindi alla mancata accensione della fiamma possono essere diverse. Vorrei sapere se questa caldaia ha la fiamma pilota oppure se ha l'accensione automatica. Il riconoscimento del problema, quindi, avviene esclusivamente tramite la valutazione del codice e non perché sul display appaiono simbologie grafiche che evidenziano che il guasto riguarda il bruciatore, la valvola del gas o altro. Già è stato evidenziato come il problema della pressione sia uno dei più comuni quando si parla di mancata accensione della caldaia. Uno dei problemi più comuni che portano la caldaia a non accendersi è relativo al corretto funzionamento del bruciatore. Lo scambiatore primario è quello che interviene quando si attiva la caldaia per il riscaldamento mentre quello secondario è relativo alla produzione di acqua calda sanitaria. Ho una caldaia Radiant, la cosa strana è che non si accende nessuna spia di allarme, il che vuol dire che "da fuori" è tutto normale ovvero quando accendo l'acqua calda si accendono le giuste spie verdi, ma non si accende la fiamma e l'acqua resta fredda (non vanno neanche i termosifoni). Il bruciatore è il luogo fisico in cui si miscelano l’aria e il combustibile, alimentando una camera di combustione. Cominciamo dalle cause più comuni della caldaia che non si accende.. Probabilmente, in tale ambito, il motivo principale può essere la mancata attivazione della fiamma pilota, o della scintilla che in alcuni modelli di caldaia sostituisce la fiamma pilota. Ogni settimana recensioni, consigli e approfondimenti per aiutarti a vivere la tua casa al 100%. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. È fondamentale la presenza di uno specialista che possa fare un controllo sullo stato dell’impiantovalutan… In altri modelli, invece, il bruciatore parte grazie alla scintilla generata dalla candeletta di scarica del piezoelettrico è poco potente Avere la possibilità di rivolgersi a un tecnico specializzato e fidato che assicuri sempre una perfetta valutazione della caldaia durante ogni revisione, permette nella maggior parte dei casi di evitare problemi causati da una cattiva manutenzione. Spesso, l’incapacità della fiamma a rimanere regolare e accesa dipende strettamente dal dunzionamento della valvola del gas. Escludendo tra le cause la scarsa portata o ridotta pressione dell’acqua che esce dal rubinetto, probabilmente dovuta ad un intasamento dello scambiatore dal calcaree, le altre cause connesse alla mancata accensione della caldaia ad una richiesta di acqua calda potrebbero essere queste: La stufa a pellet non si accende?Ecco cosa fare in attesa che arrivi un esperto. Il blocco di sicurezza, infatti, si può attivare in diversi contesti e situazioni che vengono interpretate dalla caldaia come situazioni anomale: ad esempio se le prese d’aria per lo scarico dei fumi sono ostruite parzialmente o totalmente, automaticamente la caldaia attiva il blocco. La questione, infatti, potrebbe essere risolta con un tocco di fai da te. Per quanto concerne la caldaia, il guasto potrebbe riguardare i due elettrodi responsabili dell’accensione della fiamma pilota, per esempio a causa del fenomeno di ossidazione. Se una notte d’inverno una stufa a pellet non si accende. pressione necessaria per il corretto funzionamento, Le 6 Migliori Elettroseghe Professionali Del 2020: Classifica e Recensioni, Le 6 Migliori Levigatrici Per Muri Professionali Del 2020, I 4 Migliori Oli 2t Per Motoseghe Del 2020: Classifica e Recensioni. La zone più importante della caldaia è rappresentata dalla camera di combustione, ossia l’ambiente in cui avviene l’accensione della fiamma per la produzione di acqua calda. Se non è isolato a dovere, potrebbe verificarsi una interruzione del circuito che poi dovrebbe innescare il meccanismo piezoelettrico. Il led rosso acceso indica il blocco della fiamma che non fa partire l’idrabagno. In altri casi si può verificare il mancato funzionamento: una pressione troppo bassa, infatti, non è in grado di attivare la fiamma per il riscaldamento dell’acqua. Trucchi, segreti, scorciatoie, suggerimenti, questo è quello che voglio condividere con chi mi leggerà qui su Casina Mia. Alla caldaia ferroli non si accende la fiamma. In altri casi, invece, il problema dipende da una sezione di cavo danneggiata. Se il cattivo funzionamento della caldaia è dato da una pressione diversa da quella prevista dalla scheda tecnica si può intervenire senza che sia necessario chiamare un tecnico. La fiamma pilota delle vecchie caldaie, infatti, restava sempre accesa anche quando non veniva utilizzata l’acqua calda: pertanto consumava una certa quantità di gas che, per quanto minima, andava comunque a influire sulla bolletta. La candela di accensione, invece, è quella parte della caldaia che incendia il gas tramite un impulso elettrico. Il gas è aperto, la pressione è a circa 1,5 bar. Questo tipo di problema, infatti, non influenza la fiamma pilota della caldaia, ma soprattutto la pressione. Se ha la fiamma pilota, come faccio per spegnerla e poi riaccenderla? in questo post di parliamo di un problema diffuso, il mancato avvio della caldaia, che spesso è dovuto alla mancata accensione della fiamma: il nostro tecnico Claudio ci ha aiutato a descrivervi alcune condizioni tecniche molto diffuse che la causano. Caldaia Beretta Exclusive non parte la fiamma 800 135 853 Il cliente richiedeva assistenza specializzata per la propria caldaia Beretta Exclusive: il problema era a livello di fiamma pilota, che, seppur preceduta da segnali di funzionamento delle candelette di accensione, non consentiva alla caldaia stessa di avviarsi correttamente.